Home >> News >> Area Stampa

Area Stampa

Wealth management: Wolters Kluwer ti invita a teatro

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 12 Novembre 2018

Si svolge oggi a Milano, presso il Teatro Gerolamo, il Convegno gratuito Wealth management, dedicato a tutte le tematiche e gli strumenti che consentono di attuare una efficace strategia di pianificazione e protezione del patrimonio della famiglia e dell’imprenditore. Sarà l’occasione per presentare la nuova edizione del Manuale IPSOA “Strumenti di pianificazione e protezione patrimoniale” e il Master di specializzazione “Pianificazione patrimoniale e wealth management”, con la direzione scientifica di Stefano Loconte.

L’arte di gestire il patrimonio finanziario: servono competenze fiscali

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 27 Ottobre 2018

L’indagine Bankitalia sui bilanci delle famiglie italiane evidenzia come la ricchezza finanziaria si attesti su un trend di crescita costante. Cambiano, invece, le scelte delle famiglie, che dimostrano di preferire prodotti in precedenza non presenti nel portafoglio “tipo”. La gestione del patrimonio finanziario è un’arte che, per essere coltivata a dovere, necessita dell’intervento di figure provenienti da diversi ambiti ed aventi competenze diverse, ma che si integrano e completano in maniera perfetta. E così, il consulente finanziario non potrà non essere affiancato da un esperto in ambito civilistico e fiscale, che saprà mettere in guardia il cliente dai rischi e illustrargli la soluzione migliore nel caso concreto, anche nell’ottica della successione patrimoniale e dell’ottimizzazione fiscale.

Wealth management ed arte: tra esigenze economiche, fiscali e finanziarie

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 26 Ottobre 2018

La presenza di opere d’arte all’interno dei patrimoni familiari è molto marcata. Per il wealth manager, le problematiche che entrano in gioco nel momento in cui questi beni rientrano nel più ampio contesto della pianificazione patrimoniale, volta anche al passaggio generazionale, devono essere esaminate, affrontate e superate con attenzione e professionalità. L’advisor in grado di fare la differenza è quello che riesce a commisurare le esigenze economiche con quelle legate all’ottimizzazione fiscale e finanziaria. Il tutto tutelando adeguatamente la tradizione familiare. Queste sono le sfide più probanti che attendono il wealth manager. Questo è il connubio che nei prossimi anni diverrà, per forza di cose, il connubio perfetto: il wealth management incontra e si confronta con il mondo
dell’arte.

Wealth Manager e pianificazione del patrimonio immobiliare: una sfida probante

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 24 Ottobre 2018

Tra le tante sfide che il Wealth Manager si trova a dovere affrontare, una delle più probanti è sicuramente quella che riguarda la pianificazione del patrimonio immobiliare e la connessa gestione della fiscalità degli immobili. Le varianti che possono entrare in gioco sono molteplici e la conoscenza delle norme - civilistiche ma, soprattutto, fiscali, non solo nazionali ma di più Paesi - può essere l’ingrediente vincente in grado di fare la differenza tra l’advisor geniale e quello che commette un errore difficilmente rimediabile, sicuramente non senza un significativo esborso di tempo e di denaro.

Pianificazione patrimoniale e filantropia: il ruolo del wealth manager

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 19 Ottobre 2018

E' utile la consulenza di un professionista quando si parla di filantropia? Sicuramente chi ha meno a che fare con questo tipo di tematiche potrebbe essere indotto a ritenere che, quando qualcuno si muove in base a tali dinamiche, debba essere condotto esclusivamente dal sentire interiore. In realtà, le cose non stanno esattamente così: un’operazione filantropica posta in essere in maniera poco felice può comportare non solo il mancato raggiungimento dell’obiettivo prefissato ma anche, in casi estremi, il depauperamento di parte del patrimonio familiare. L’intervento del giusto advisor, il wealth manager, può fare la differenza. Inoltre, filantropia e pianificazione patrimoniale sono molto più correlate di quanto, in realtà, ci si possa aspettare.

Residenza fiscale degli enti: tra criteri di collegamento ed interpretazioni

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 18 Ottobre 2018

Sede effettiva, sede legale, oggetto esclusivo o principale dell’attività: quali sono i criteri di collegamento - temporali, sostanziali e giuridico/formali - previsti dalla legge per definire la residenza fiscale degli enti, siano essi commerciali o meno? Quando scatta la presunzione legale di residenza in Italia? Le questioni sono rilevanti al fine di comprendere quando un ente possa essere considerato residente in Italia con riferimento agli obblighi tributari. Da ciò dipende, ovviamente, l’applicabilità o meno del sistema impositivo previsto dal nostro Paese.

Pagine

Eventi

12 Dicembre 2018 Focus Market Abuse Mercoledì 12 Dicembre dalle h.09.30 alle 18.00

Vai