Home >> News >> Area Stampa

Area Stampa

Crowdfunding nel mercato dell’arte: quali potenzialità offre

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 19 Giugno 2018

Il crowdfunding sta riscuotendo sempre maggiore successo per la spinta innovativa, l’attitudine social e la capacità di rispondere, in forma snella, alle necessità di microfinanziamento di imprese che operano in settori in forte crescita. Per questo motivo non deve stupire che le potenzialità offerte da questa forma di finanziamento collettivo abbiano incontrato anche il mercato dell’arte e della cultura. Potenzialità che non sfuggono all’occhio attento dell’Unione europea che ha prospettato l’istituzione di un “passaporto europeo” per favorire lo sviluppo nell’UE di piattaforme-crowdfunding su
scala transazionale.

Pagamenti con il POS: stop alle sanzioni

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 07 Giugno 2018

Il Consiglio di Stato ha bocciato lo schema di decreto sul regolamento che contiene le norme sulle sanzioni in materia di POS, per mancanza di copertura costituzionale. Con il parere del 1° giugno 2018, il Consiglio di Stato ha stoppato il regolamento predisposto dal Ministero dello Sviluppo economico, di concerto con il MEF, che definisce modalità, termini e importi delle sanzioni amministrative pecuniarie applicabili in caso di mancata accettazione dei pagamenti mediante carte di debito e carte di credito. Si dovranno, dunque, cercare soluzioni alternative. Quali potrebbero essere?

Organizzazione, procedure e controlli antiriciclaggio: al via la consultazione

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 24 Aprile 2018

Antiriciclaggio: sono in consultazione le nuove disposizioni della Banca d’Italia in materia di organizzazione, procedure e controlli interni volte a prevenire l’utilizzo degli intermediari bancari e finanziari ai fini di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo. Il documento, pur ripercorrendo obblighi già puntualmente disciplinati dal novellato D.Lgs. n. 231/2007, conferma e rafforza l’importanza degli assetti procedurali e di controllo che gli intermediari devono porre in essere. La concreta realizzazione di un impianto così strutturato, peraltro, comporterà a carico di intermediari bancari e finanziari costi di
adeguamento notevoli. C’è tempo fino al 12 giugno per inviare le proprie osservazioni.

Pagare in bitcoin: scatta la segnalazione di operazione sospetta?

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 22 Marzo 2018

Criptovalute e antiriciclaggio: un binomio senza dubbio delicatissimo, quello su cui il Consiglio Nazionale del Notariato è stato chiamato a prendere posizione in risposta al quesito n. 3-2018/B. L’Organo di rappresentanza di categoria, infatti, rinvenuta l’occasione nell’interrogazione di un professionista, che riguardava la liceità o meno del pagamento del prezzo di una compravendita immobiliare in bitcoin, dopo una disamina generale legata alla natura delle valute virtuali, ha suggerito di segnalare l’operazione all’Unità di Informazione Finanziaria istituita presso la Banca d’Italia.

Ravvedimento operoso e integrazione dichiarativa annullano la violazione fiscale

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 16 Marzo 2018

La rimozione dell’inadempimento tributario, che si viene a realizzare anche per il tramite del ravvedimento operoso e dell’integrazione delle dichiarazioni fiscali, deve determinare sempre gli stessi effetti, sia in termini sanzionatori che penali, senza alcuna distinzione in ordine alla tipologia di violazione sanata. Così la Norma di comportamento n. 202 dell’AIDC, rubricata “Effetti della rimozione dell’inadempimento tributario in ambito penale”, che sottolinea il distacco dalla posizione assunta dall'Agenzia delle Entrate nonostante l’evoluzione normativa verificatasi negli ultimi anni in materia di correzione spontanea delle violazioni tributarie.

Rimozione dell’inadempimento tributario: quali effetti penali?

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 15 Marzo 2018

La rimozione dell’inadempimento tributario, attuata con l’applicazione dell’istituto del ravvedimento operoso e dell’integrazione delle dichiarazioni fiscali, esplica i suoi effetti anche in ambito penale. Non va fatta alcuna distinzione relativamente alla tipologia di violazione sanata. Ciò in osservanza del divieto di disparità di trattamento. Questa la posizione espressa dall’AIDC con la Norma di comportamento n. 202.

Pagine

Eventi

16 Maggio 2018 L'impresa legale - Controlli e risk assessment: la prevenzione del coinvolgimento giudiziale dell'impresa LTC - Legal Network, presenta il convegno "L'impresa

Vai