>> News >> Rassegna Stampa 2019

Home >> News >> Area Stampa

Area Stampa

Trasferimenti a titolo gratuito: un percorso tra aliquote, franchigie ed esenzioni

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 17 Ottobre 2018

Nonostante siano passati più di dieci anni dalla “reintroduzione” dell’imposta sulle successioni e donazioni, il trattamento fiscale dei trasferimenti a titolo gratuito, siano essi posti in essere inter vivos o mortis causa, è uno dei temi di maggior interesse per chi si occupa di pianificazione patrimoniale anche nell’ottica successoria. Come si porranno i governi nei confronti di questo tema? L’attuale sistema impositivo troverà applicazione anche in futuro? Queste sono le domande più ricorrenti tra chi si trova ad affrontare la questione quotidianamente. Per poter effettuare una corretta valutazione, tuttavia, è
necessario avere ben a mente quale sia il regime attuale.

Compro oro: quanto costerà agli operatori l’iscrizione al Registro

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 27 Agosto 2018

L’OAM - Organismo degli Agenti e dei Mediatori ha quantificato il contributo che dovrà essere versato dagli operatori del settore per l’iscrizione al Registro dei Compro oro. In particolare, per la prima iscrizione, è richiesto un contributo in misura fissa, che varia da 210 a 230 euro per le persone giuridiche e da 100 a 120 euro per le persone fisiche, a seconda che l’attività di compro oro sia esercitata in via secondaria o prevalente. Una somma variabile, pari a 70 euro per ogni sede operativa, sarà determinata al momento dell’iscrizione e versata contestualmente. Il registro sarà pienamente operativo a partire dal 3 settembre 2018.

Dati antiriciclaggio: la Guardia di Finanza entra anche negli studi professionali

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 28 Luglio 2018

Anche i professionisti rientrano tra i soggetti sottoposti agli adempimenti antiriciclaggio e antiterrorismo. Pertanto, in virtù delle nuove regole che consentono all’Agenzia delle Entrate e alla Guardia di Finanza di accedere (anche ai fini fiscali) a documenti, dati, informazioni acquisiti in fase di espletamento degli obblighi di adeguata verifica della clientela, anche avvocati, notai, dottori commercialisti e consulenti del lavoro potrebbero subire un accesso della Guardia di Finanza per la ricerca e l’acquisizione di dati antiriciclaggio. Con la circolare del 9 luglio 2018, la Guardia di Finanza ha illustrato la procedura.

Wealth management e antiriciclaggio: come gestire le opere d’arte

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 25 Luglio 2018

Tra gli asset alternativi in cui investire il proprio patrimonio, il primato spetta al mercato dell’arte: in un’ottica di diversificazione del proprio portafoglio finanziario, infatti, oggi l’opera d’arte si acquista con il preciso fine speculativo dell’incremento patrimoniale. Ciò porta con sé la necessità di un’efficiente gestione del patrimonio da parte del wealth manager, ma anche una intensificazione dei controlli in capo agli operatori del mondo dell’arte. La V direttiva antiriciclaggio ha, infatti, inserito tra gli obbligati anche i soggetti che commerciano opere d’arte o che agiscono in qualità di intermediari nel commercio delle opere. Non solo. Gli obblighi si estendono, a determinate condizioni, anche a gallerie d’arte e case d’asta che esercitano tali attività.

Antiriciclaggio, comunicazioni oggettive con nuove istruzioni

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 24 Luglio 2018

L’UIF ha posto in pubblica consultazione le istruzioni in materia di comunicazioni oggettive, previste dalla normativa antiriciclaggio. Il documento ha lo scopo di definire le modalità e la periodicità dell’inoltro dei dati e delle informazioni concernenti operazioni a rischio riciclaggio e finanziamento del terrorismo. Vengono inoltre individuate, a beneficio dei destinatari, le categorie di operazioni oggetto di comunicazione e i casi in cui, invece, le comunicazioni oggettive escludono l’obbligo di segnalazione di operazione sospetta (SOS). La consultazione resterà aperta fino al 30 agosto 2018.

Antiriciclaggio: quali elementi caratterizzano l’operatività anomala

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 20 Luglio 2018

Quali sono gli alert, gli indicatori di anomalia che possono portare gli intermediari finanziari ad effettuare una segnalazione di operazione sospetta? Le varie casistiche illustrate nel Quaderno Antiriciclaggio n. 11 dell’UIF forniscono a tutti gli operatori indicazioni utili per agevolare la ricostruzione di schemi criminali, talvolta molto complessi e di non facile percezione: partendo dalla descrizione di casi concreti vengono, infatti, descritti ed approfonditi modelli operativi suscettibili di essere utilizzati a fini illeciti e formulate, laddove possibile, strategie di accertamento investigativo.

Pagine

Eventi

30 Gennaio 2019 La difesa tributaria alla luce della Convenzione europea dei diritti dell'uomo: nuove tecniche redazionali degli scritti difensivi in Commissione Tributaria L'Associazione Nazionale dei Commercialisti di Napoli

Vai