Home >> News >> Area Stampa

Area Stampa

Condono catastale: quale ruolo per i professionisti?

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 29 Luglio 2017

L’Agenzia delle Entrate ha dato il via all’operazione che prevede la spedizione di circa un milione di avvisi bonari, indirizzati ai contribuenti ritardatari che non abbiano ancora aggiornato la posizione dei fabbricati rurali nel Catasto Edilizio Urbano. Nella procedura di accesso al condono catastale, così come nell’eventuale contestazione degli avvisi bonari, l’assistenza di un professionista giocherà un ruolo chiave. In particolare, l’intervento del professionista sarà importante in fase di predisposizione degli atti di aggiornamento catastale, nonché per l’invio degli stessi documenti. Con l’ausilio di un professionista sarà, inoltre, opportuno analizzare il contenuto dell’avviso bonario, per verificare eventuali errori nell’emissione della comunicazione e, nel caso, trasmettere all’Ufficio emittente l’apposito
modulo di segnalazione.

Definizione liti doganali: dalla proposta alla sottoscrizione dell’accordo

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 28 Luglio 2017

L’Agenzia delle Dogane ha scandito, in dettaglio, l’iter procedimentale previsto per la composizione delle liti fiscali aventi ad oggetto il recupero dell’accisa su prodotti energetici, alcol e bevande alcoliche. Le tappe da seguire per la rottamazione doganale vanno dalla formulazione della proposta di definizione della controversia alla sottoscrizione del contratto di transazione da parte dell’Agenzia delle Dogane. La definizione delle controversie in materia di accise e di IVA afferente consente di estinguere la pretesa tributaria, offrendo in pagamento almeno il 20% dell’importo dovuto, senza
dover corrispondere interessi, indennità di mora e sanzioni.

Rottamazione cartelle: dinieghi a sorpresa e duplicazione delle liti

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 27 Luglio 2017

A distanza di oltre un mese dalla scadenza del termine entro cui l’agente della riscossione avrebbe dovuto rispondere alle istanze di adesione alla definizione agevolata delle cartelle inoltrate dai contribuenti ai sensi del decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2017, è possibile delineare gli esiti della procedura di rottamazione delle cartelle, nonché i profili di illegittimità delle comunicazioni di diniego arrivate ai contribuenti. In particolare, quali sono gli strumenti di tutela a disposizione del contribuente? La comunicazione di diniego di rottamazione rappresenta, a tutti gli effetti, un atto impugnabile. È tuttavia possibile agire in autotutela per il riesame del provvedimento.

Compro oro: cosa si rischia ad essere operatori "abusivi"

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 18 Luglio 2017

Particolarmente severe le sanzioni previste in caso di violazione delle norme sancite dal decreto “compro oro”, in vigore dal 5 luglio 2017. Il decreto ha dotato la normativa di settore di una politica sanzionatoria efficace e, al contempo, altamente deterrente, con sanzioni graduate anche in base alla gravità e alla durata della violazione, all’entità del vantaggio ottenuto e/o del pregiudizio cagionato a terzi. Dalla reclusione alla pena pecuniaria, fino alla sospensione dall’esercizio dell’attività di compravendita e permuta di oggetti preziosi usati: quali rischi corre chi non si uniforma alle nuove regole?

Voluntary bis e autoliquidazione: il controllo degli Uffici

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 17 Luglio 2017

Una delle novità più importanti della nuova procedura di voluntary disclosure consiste nella autoliquidazione del dovuto, calcolato sulla base del dichiarato e dei calcoli effettuati dai propri consulenti, che il contribuente dovrà versare entro il 30 settembre 2017. Quali sono le attività di controllo che gli Uffici competenti porranno in essere al fine di valutare la congruità del versamento spontaneo da parte del contribuente? Se ne è occupata l’Agenzia delle Entrate nella circolare n. 19/E del 2017, chiarendo che l’insufficiente versamento, salva la riqualificazione giuridica della fattispecie da parte dell’Ufficio, determinerà una maggiorazione delle somme ancora da versare.

Definizione liti fiscali: effetti sospensivi non sempre automatici

Italiano

Da "Quotidiano Ipsoa" - 08 Luglio 2017

Per le liti fiscali definibili, è prevista una sospensione automatica di sei mesi dei termini d’impugnazione, anche incidentale, che scadono dalla data di entrata in vigore della Manovra correttiva fino al 30 settembre 2017. La sospensione del processo in corso è, invece, ammessa solo su istanza di parte, mentre nessuna sospensione automatica è prevista per l’efficacia esecutiva dell’atto impugnato. Anche con riferimento al nuovo istituto della definizione agevolata, l’onere di emettere i provvedimenti cautelari richiesti dal contribuente potrebbe essere rimesso al giudice tributario.

Pagine

Eventi

13 Maggio 2019 La comunicazione commerciale sui blog e gli influencer Lunedì 13 maggio alle ore 11.00 presso l’Università

Vai